4Science Eventi

Milano, 29 – 30 settembre 2021

4Science partecipa alla tappa di Milano del Convegno Stelline

in presenza presso il Palazzo delle Stelline e online (visita il nostro stand)

Il nostro intervento è in programma il 29 settembre dalle 11,30 alle 12,30 – online

La partecipazione è gratuita ma occorre prenotare la propria partecipazione virtuale sulla piattaforma del Convegno. 

 

Digital libraries e born digital

 

Fino a qualche tempo fa la digital library era considerata esclusivamente un “contenitore” di oggetti digitali ottenuti da campagne di digitalizzazione di materiali antichi. Un contenitore attraverso il quale conservarli e tutelarli, nonché renderli ricercabili attraverso sistemi di catalogazione specializzati in funzione della loro natura: libraria, museale, archivistica.

Alle collezioni digitalizzate, nel tempo, si sono affiancati materiali born digital prevalentemente di area accademica come tesi, prodotti della ricerca e altri documenti di natura scientifico-specialistica. Di recente, realtà istituzionali di tipologia diversa, hanno reso disponibile un’ampia gamma di nuovi materiali born digital. Sono video, podcast, audio, foto, pdf, ebook, …  una vera e propria galassia di oggetti digitali diversissimi fra loro nei formati e nei contenuti. Si spazia delle lectio magistralis, ai podcast che approfondiscono tematiche scientifiche o che sono letture ad alta voce, dai convegni registrati nei canali YouTube o Facebook ai materiali didattici a supporto della scuola e dell’università, dalle locandine degli eventi ai video che propongono giochi per i bambini, ai contenuti realizzati per Instagram come le stories, i reels e la IGTV. Un’imponente quantità di nuovi materiali digitali che possono vivere di vita autonoma o essere complementari con quelli “classici” e che, in ogni caso, richiedono piattaforme idonee a salvaguardarli e valorizzarli. Piattaforme che superano i confini delle digital libraries “tradizionali”: spazi digitali che possono ospitare sia materiali digitalizzati che nativi facilitando l’incontro fra la produzione contemporanea e la memoria storica oppure essere aree dedicate alle sole risorse born digital.

Per realizzare queste nuove digital libraries occorrono strumenti come DSpace-GLAM (la digital library di 4Science), competenze di ambito scientifico e la capacità di costruire una progettazione in grado di “parlare” ai nostri pubblici.

13 – 18 settembre 2021

C O R S O   D I   F O R M A Z I O N E   E
A G G I O R N A M E N T O
a  c u r a  d e l l ‘ A R E A    B E N I    C U L T U R A L I

4Science partecipa al primo corso di formazione e aggiornamento, organizzato dall’Area Beni Culturali dell’Università di Pavia, in collaborazione con il Collegio Borromeo e con il Collegio Ghislieri.

 

Il tema dell’intervento di Emilia Groppo, venerdì 17 settembre è:

 

 

Aperto a tutta la cittadinanza e all’intera comunità accademica,  il corso ha come responsabili scientifici:
  • G.F. Lavezzi, Presidente del Centro Manoscritti;
  • P. Mazzarello, Presidente del Sistema Museale;
  • C. Zizza, Delegato del Rettore alle Biblioteche e Archivi.

La finalità dell’incontro è quella di promuovere un approccio consapevole alla cultura materiale del passato antico e recente attraverso indagini e studi condotti con metodologie moderne e con uno sguardo prospettico aperto sul futuro.

Il corso di formazione è rivolto, in particolar modo, agli studenti (universitari e non).

Lo scopo è favorire nelle nuove generazioni la coscienza del passato, della propria identità culturale e dei luoghi in cui vivono.

Vuole essere anche una proposta di aggiornamento per il personale dell’Ateneo, non solo docente, e per insegnanti di ogni ordine e grado.

Sono previste lezioni frontali, aperte a tutti gli interessati e senza necessità di iscrizione, che si terranno di mattina nell’Aula Magna dell’Università e che saranno anche trasmesse su piattaforma Zoom.

Saranno oggetto di riflessione le problematiche legate alla conservazione, alla prevenzione e alla protezione delle diverse tipologie di oggetti della memoria, compresi quelli di natura digitale.

La partecipazione alle lezioni è libera, i link per partecipare sono riportati nel programma.

 

I laboratori in presenza e le visite itineranti si terranno di pomeriggio e, per esigenze didattiche e di sicurezza, sono riservati a un massimo di 25 partecipanti ed è obbligatoria l’iscrizione.